FANDOM



Pietro Gambadilegno
Pietro Gambadilegno.jpg
Giaponese ピート
Romaji Pīto
Mondo Città Disney

Altre residenze Fortezza oscura (KHII), (KHc)
Ruolo Antagonista
Origine Steamboat Willie
Doppiatore inglese Jim Cummings
Doppiatore giapponese Tōru Ōhira
Quote rosso1.png Con tutti quegli Heartless al mio fianco, la mia cara amica Malefica conquisterà ogni cosa! Quote rosso2.png
~ Pietro

Pietro Gambadilegno è un personaggio originale Disney appartenente alla saga di Kingdom Hearts. Pietro entra a far parte dei sottoposti di Malefica durante gli eventi di Kingdom Hearts Birth by Sleep, quando questa lo libera da una prigione dimensionale. Il compito di Pietro è quello di aiutare Malefica a costruire un grande esercito di Heartless per conquistare l'universo. Sora, Paperino e Pippo incontrano Pietro solo però in Kingdom Hearts II, in quanto le loro strade non si erano mai incrociate, e gli comunicano che Malefica è morta. Dopo il suo ritorno, però, Malefica ordina a Pietro di continuare nel suo compito.

Il personaggio Disney Pietro Gambadilegno apparve per la prima volta il 18 novembre 1928, nel cortometraggio d'animazione Steamboat Willie (tra l'altro, anche il cartone considerato d'esordio per il Topolino definitivo).

Pietro è originario della Città Disney, ma quando viene esiliato comincia a girovagare i Mondi per aiutare Malefica.

Descrizione del diarioModifica

Kingdom Hearts Birth by SleepModifica

Capitan Oscurità

L'identità fittizia di quel mascalzone di Pietro della Città Disney.

Si è travestito da erore tenebroso per conquistare la fiducia della gente del borgo e assicurasi il Premio Millesogni che viene assegnato ai cittadini modello. Di tenebroso non ha davvero nulla rimane sempre e solo un grande scocciatore.

Capitan Giustino

L'identità fittizia di quel mascalzone di Pietro della Città Disney.

Si è travestito da giustiziere per conquistare la fiducia della gente del borgo e assicurarsi il Premio Millesogni che viene assegnato ai cittadini modello. Di giustiziere ha solo il nome, ma di fatto rimane un grande scocciatore.

Kingdom Hearts IIModifica

Descrizione generale

Steamboat Willie (1928)

Un ex capitano di battelli a vapore, duro e cattivo. Pippo e Paperino conoscono bene Pietro. E' così cattivo che re Topolino è stato costretto a esiliarlo in un'altra dimensione.

Malefica lo ha trovato là e lo ha aiutato a tornare dall'esilio. Da quel momento, Pietro gira i mondi raggruppando un esercito di Heartless per Malefica. E' ovvio che quei due hanno intenzione di conquistare e governare tutti i mondi.

Monte Olimpo

Steamboat Willie (1928)

La nemesi di re Topolino. Pietro sta formando un esercito di Heartless e sta aiutando Malefica a realizzare il suo piano di conquista di tutti i mondi. Sta anche dando una mano ad Ade con la sua collezione di Heartless.

Fiume senza tempo

Steamboat Willie (1928)

La vecchia nemesi di re Topolino. E' tornato indietro nel tempo su ordine di Malefica.

Secondo il piano di Malefica per impossessarsi del castello Disney, Pietro deve distruggere la Prima Pietra della Luce. Senza la Prima Pietra, il castello Disney rimarrà senza difese.

Port Royal

Steamboat Willie (1928)

Pietro è la spina nel fianco di re Topolino fin dai tempo in cui il Re lavorava sul vaporetto di Pietro. Ora Pietro si è alleato con il capitano Barbossa e i suoi uomini. Ha in mente qualcosa di poco raccomandabile, questo è certo.

Le Terre del Branco

Steamboat Willie (1928)

Pietro usa gli Heartless per avere il controllo di tutti i mondi. Aiuta anche il fantasma di Scar. Sembra che Pietro sia sempre in mezzo dove ci sono i guai.

StoriaModifica

Prima di Kingdom Hearts Birth by SleepModifica

Pietro Gambadilegno, nella sua versione "in bianco e nero", era il capitano della nave Willie, e il suo mozzo era Topolino. Dopo la nomina di Topolino a Re del Castello Disney appena costruito, Pietro continua a vivere nella Città Disney insieme agli altri abitanti.

Kingdom Hearts Birth by SleepModifica

Nella Città Disney è in corso il grande Festival del Sogno, e Pietro, bramoso di ricevere l'ambito Premio Millesogni, decide di truffare gli abitanti della città. Dapprima Pietro di traverste da Capitan Oscurità, tenebroso e pasticcione personaggio che semina lo scompiglio nelle Corse Pazze della Città Disney.
3939Disney-town-03.jpg

Pietro nelle vesti di Capitan Oscurità

Solo Terra, gareggiando nelle gare, riuscirà a fermare Pietro, che si leverà le vesti di Capitan Oscurità per diventare Capitan Giustino, il difensore degli oppressi, colui che aiuta chiunque in cambio, guardacaso, di un bel voto per il Premio Millesogni. Le gesta di Capitan Giustino non aiuteranno però nè Qui, Quo e Qua, impegnati con la loro macchina del Gelato Ritmato, nè Orazio, occupato a cacciare i Nesciens da Piazza Pallafrutta. I primi vengono aiutati da Ven, mentre è Aqua a eliminare i Nesciens che occupavano la Pallafrutta.

Alla premiazione del Premio Millesogni, Pietro (o meglio, sia Capitan Oscurità che Capitan Giustino) non ricevono alcun voto, e il premio va a Terra, Aqua e Ven. Pietro è furioso, ma la Regina Minni, stanca delle sue continue malefatte, decide di esiliarlo dalla Città Disney, spedendolo in una prigione dimensionale senza via di fuga.

Qualche tempo dopo, però, una voce comunica a Pietro che lo libererà se lui accetta di aiutarla. Malefica, così, libera Pietro, e questi parte a costruire un esercito di Heartless.

Tra Kingdom Hearts Birth by Sleep e Kingdom Hearts 358/2 DaysModifica

Pietro, diventato servitore di Malefica, gira per i vari Mondi alla ricerca di Heartless per aiutare la strega. L'incontro con Sora, Paperino e Pippo, però, non avviene mai, in quanto evidentemente Pietro si trovava in altri mondi. Si ipotizza che Pietro abbia anche rapito alcune delle 7 Principesse del Cuore.

Kingdom Hearts 358/2 DaysModifica

In una missione ad Agrabah, Roxas e Axel incontrano un individuo misterioso (ossia Pietro), intento a cercare un certo "passaggio segreto" nella città. Dopo averlo seguito, i due vedono che Pietro ha trovato veramente un passaggio segreto, che conduce dall'altra parte del mondo, all'entrata della Caverna delle Meraviglie. In un'altra missione, Roxas, questa volta con Xion, incontrerà nuovamente Pietro nella Sala della Lampada, e si scontrerà con lui, che ne esce sconfitto.

Successivamente, sempre Roxas scopre che Pietro Gambadilegno era il responsabile della presenza di così tanti Heartless nell'Isola che non c'è. Anche in questo caso, nonostante i numerosi tentativi, gli Heartless di Pietro verranno tutti sconfitti, e lui lascerà questo mondo.

Kingdom Hearts IIModifica

Arrivati alla Torre Misteriosa sotto precisa indicazione di Topolino, Sora e gli altri incontrano uno strano personaggio che sta spiando dal portone della torre per scoprire cosa succede all'interno. L'individuo, senza farsi vedere in viso, parla dei suoi Heartless, dicendo che vuole trasformare Yen Sid in un Heartless per aiutare la sua amica Malefica, che anni prima lo liberò da un esilio dimensionale. Sora comunica però all'ignaro Pietro che Malefica è morta, eliminata da loro stessi, e Paperino e Pippo, increduli, riconoscono Pietro Gambadilegno.

Successivamente Pietro si dirige alla Fortezza oscura, appurando che Malefica è realmente morta. Questo non è del tutto vero, in quando Diablo, il corvo di Malefica, ha fatto si che la sua padrona rinascesse dai ricordi di Fauna, Flora e Serena. Malefica quindi si ripresenta a Pietro, e gli dice che il suo nuovo piano può avere inizio. Anche per Malefica e Pietro, però, c'è un grande ostacolo: l'Organizzazione XIII.

Pietroolimpo.jpg

Sora e Ercole combattono Pietro

Cercando di ricucire vecchie alleanze, Pietro viene inviato sul Monte Olimpo, dove va subito a parlamentare con Ade. Il signore dell'Oltretomba ha ancora in mente il suo piano di uccidere Ercole, ma, con la visita di Pietro e l'arrivo in contemporanea di Sora, Paperino e Pippo, decide di occuparsi anche di loro, scagliandogli contro Cerbero (che viene sconfitto). Durante un allenamento con Filottète, però, Pietro, sempre in combutta con Ade, rapisce Megara, e la porta nell'Oltretomba. Spetta a Sora e agli altri sconfiggere Pietro, che fugge da questo mondo, e liberare Meg, che può tornare tra le braccia di Ercole.

Il Castello Disney è però in grave pericolo. Il castello è assediato dagli Heartless e la Prima Pietra della Luce non è più al sicuro. Grazie alla magia di Merlino, Sora scopre che la causa di tutto ciò è un qualcosa avvenuto nel passato, che ha cambiato il futuro. Merlino crea una porta sul passato, che permette al gruppo di tornare indietro nel tempo, quando il castello non era ancora stato costruito e Pietro e Topolino lavoravano su una nave di nome Willie. Sora, Paperino e Pippo incontrano il Pietro Gambadilegno del passato, ma questi non c'entra niente con gli avvenimenti del presente. Aiutando Topolino, Sora scopre che il Pietro del presente, con la magia di Malefica, è tornato indietro nel tempo anch'egli, per rubare la Prima Pietra. Infatti, ritornati al porto, Sora, Paperino e Pippo vedono Pietro del presente mentre fugge con la Wille e la Prima Pietra. Il gruppo riesce a impedire che Pietro porti via la pietra, ma lo scontro non è finito. Infatti, alla banchina della città, il Pietro del presente sta combattendo contro il Pietro del passato, che però, aiutato dal custode del Keyblade, riesce a sconfiggere il suo Io futuro. Il Castello Disney torna alla normalità, e il piano di Malefica, che era prendere possesso di questo castello come nuova residenza, fallisce.

Pietroagrabah.jpg

Pietro mostra la Lampada di Jafar

Pietro, però, non aspetta un secondo, e si dirige nuovamente ad Agrabah, dove cerca anche questa volta una Lampada magica, ma non quella del Genio, bensì la Lampada di Jafar. Pietro riesce a trovare la lampada di Jafar (che verrà liberato successivamente), ma gli verrà rubata. Pietro allora evoca i suoi potenti Heartless Lord Tormenta e Lord Vulcano, che vengono sconfitti.

Sempre più intenzionato a ostacolare Sora, Pietro si allea con i Pirati a Port Royal, convincendoli che il gruppo di amici rappresenta una minaccia per loro. Pietro però non rimane in questo mondo, e si dirige alle Terre del Branco, dove, sotto forma di leone, stringe nuove alleanze, questa volta con Scar e le Iene, che vogliono rovesciare il trono di Simba, vecchia conoscenza di Sora. Anche in questo caso, però, sia i Pirati che Scar verranno sconfitti.

Convocato da Malefica alla Fortezza Oscura, Pietro guida migliaia di Heartless alla conquista del castello, che Malefica vuole riprendere. Gli Heartless, però, oltre a Sora, vengono ostacolati anche dall'Organizzazione XIII, che impediscono a Malefica di attuare il suo piano. Pietro spaventato dalla forza dei Nessuno, che si rivelano più forti degli Heartles, abbandona il campo di battaglia,senza più riapparire fino alla fine del gioco.

Al Castello che non Esiste, Sora sta eliminando i restanti membri dell'Organizzazione, ormai sconfitta. Malefica approfitta della distruzione del Kingdom Hearts per riprendere in mano il controllo degli Heartless e, con l'aiuto di Pietro, cercare di conquistare questo castello. Non si conosce l'esito del piano di Malefica.

Kingdom Hearts codedModifica

Pietro appare al Sora Virtuale sul Monte Olimpo, dicendogli di essere entrato nel mondo dei dati per conquistarlo. Pietro fugge ad Agrabah e scompare, per poi ricomparire successivamente. Si scopre che il Castello che non Esiste è andato distrutto nella battaglia finale, e Malefica ha ordinato a Pietro di conquistare il mondi digitale. Dopo aver preso possesso del Grillario, che appare sotto forma di Riku, Pietro gli ordina di attaccare Sora, ma questi sconfigge sia Riku che Pietro. Verso la fine, Data Sora decide anche di aiutare Pietro e Malefica, sconfitti da Sora-Shadow, prima che questi rimanessero imprigionati nel mondo dei dati per sempre.

Kingdom Hearts III

Nel nuovo trailer rilasciato in occasione del Kingdom Hearts Orchestra – World Tour nel 2017 Pietro viene visto nel terzo capitolo della saga di Kingdom Hearts insieme a Malefica, i due si incontrano con Ade e gli chiedono informazioni su una certa "Scatola Nera".

AspettoModifica

Pietro è un gattone umanizzato. Non bada affatto alla sua linea, infatti è un grasso personaggio con un grosso mento e due denti che escono dalla bocca. Nel corso degli anni lo si vede con vestiti diversi. Nelle vesti di Capitan Oscurità, per esempio, Pietro indossa un completo nero e fucsia, con un grosso mantello viola. In contrapposizione, il vestito da Capitan Giustino è bianco con rifiniture arancioni. Le due identità di Pietro posseggono anche due cinture apposite: quella di Capitan Oscurità ha le iniziali CD (in inglese, Captain Darkness), mentre quella di Capitan Giustino ha le lettere CJ in arancione (in inglese, Captain Justice)

Il vestito di Pietro da comandante degli Heartless invece è di colore rosso e blu, con diverse tasche e cerniere che fanno parte dell'abito.

PersonalitàModifica

Nonostante si a capo di un esercito di Heartless, Pietro è un inguaribile codardo, e cerca sempre di far fare il lavoro sporco agli Heartless, cercando alleanze improbabili per non combattere contro Sora. E' sempre alla ricerca di nuovi Heartless per aiutare Malefica, che venera per paura che lo possa eliminare, anche se talvolta si rivolge a lei in maniera sfrontata e volgare. Nonostante sia un avversario da non sottovalutare, a causa della sua viltà, non fa altro che combinare insuccessi , ricevendo delle rigide lavate di capo da Malefica, che sembra tuttavia portare pazienza per la sua incapacità. Nonostate la sua codardia, Pietro dimostra comunque di possedere un cuore abbastanza forte da poter evocare e comandare senza problemi gli Heartless, che normalmente divorerebbero il cuore del loro comandante, se questo si presenta troppo debole.

Anche prima dell'arrivo di Malefica, Pietro era considerato il mascalzone della città. Il suo unico scopo era sempre quello di conquistare il Premio Millesogni, e cercava di prenderlo attraverso qualsiasi mezzo, anche truffando gli ignari abitanti della Città Disney.

BossModifica

Kingdom Hearts 358/2 DaysModifica

STRATEGIA

Sconfiggere Pietro nella Caverna delle Meraviglie non sarà affatto difficile. Gli attacchi sono simili a quelli di Kingdom Hearts II. Quando salterà, fare attenzione alle onde d'urto che provoca intorno a sè. Inoltre, è utile allontanarsi quando Pietro si agita, poichè poco dopo comincerà a sferrare pugni. Il modo migliore di affrontarlo, se si ha un basso livello, è utilizzare le magie dalla distanza, e soprattutto tenere vari oggetti curativi, nel caso in cui la situazione diventi critica.

Kingdom Hearts IIModifica

Monte Olimpo (prima battaglia)Modifica

Punti di forza:

  • Può arrabbiarsi e colpire con i suoi pugni

Punti deboli

  • Debole se attaccato in aria

Abilità

  • Può creare una barriera tonda che lo protegge e gli cura qualche HP
  • Può far rotolare sul terreno una bomba che esplode al contatto con una persona

STRATEGIA

In questa battaglia il vero obbiettivo è eliminare gli Heartless che Pietro invoca per evitare che Megara venga ferita. Eliminare quindi prima gli Heartless e poi concentrarsi su Gambadilegno. Quando si combatterà contro Pietro è consigliabile scagliarlo in aria e colpirlo ripetutamente con combo aeree. Ogni tanto Gambadilegno creerà una barriera tonda attorno a sè per proteggersi da qualsiasi attacco e, mentre è protetto, recupera qualche HP oppure potrà lanciare una bomba che rotolerà a terra lungo il campo di battaglia ed espolderà solamente a contatto contro una persona; la si può parare e rimandare contro Pietro con IPERGUARDIA.

Monte Olimpo (seconda battaglia)Modifica

Punti di forza:

  • Può abbassarsi e colpire con i suoi pugni

Punti deboli:

  • Debole se attaccato in aria

Abilità

  • Può creare una barriera tonda che lo protegge e gli fa recuperare qualche HP
  • Può far rotolare una bomba sul terreno che esploderà al contatto con una persona
  • Può saltare e creare una piccola onda d'urto
  • Può lanciare una manciata di fuochi d'artificio che esplodono a contatto con il terreno di combattimento

STRATEGIA

In questa battaglia Sora verrà aiutato da Ercole a sconfiggere Pietro. Durante la battaglia Gambadilegno invocherà degli Uncistrelli e degli Spettri Mancini per distrarre i propri compagni d'azione ovvero Pippo, Paperino ed Auron per far sì che, i tre, si concentrino sugli Heartless e non su Pietro. La battaglia avrà un tempo limite quindi è consigliabile concentrarsi solamente su Gambadilegno. Ercole non sarà un membro del gruppo ma aiuterà Sora e colpirà con pugni Pietro per stordiro. Gambadilegno lancerà, ogni tanto, una manciata di fuochi d'artificio che, appena toccheranno terra, esploderanno infliggendo danni ai personaggi nelle vicinanze oppure farà rotolare una bomba sul terreno che esploderà al contatto con un personaggio ma la si può rispedire al mittente con l'abilità IPERGUARDIA. Quando Pietro si proteggerà con la sua barriera tonda si potrà attivare il comando di reazione FLIPPER per far rotolare Gambadilegno verso Ercole, il quale distruggerà la barriera del nemico con un pugno stordendo inoltre lo stesso boss. Durante lo scontro dall'altro potranno cadere dei grossi massi che infliggono danni abbastanza elevati se si viene colpiti.

Una volta sconfitto Pietro si ottiene:

  • Sora: abilità TRIO-LIMITE
  • Paperino: HP +4
  • Pippo: abilità IPERCURA

Fiume senza Tempo (prima battaglia)Modifica

Punti di forza:

  • Può scagliare oggetti contro Sora

Punti deboli

  • Se gli vengono rilanciati contro gli oggetti che Pietro scaglia, viene stordito per un lasso di tempo

Abilità

  • Può far apparire in modo misterioso una serie di oggetti

STRATEGIA

In questa battaglia non si affronterà direttamente Pietro ma bisognerà solamente distruggere la gabbia che imprigiona la Prima Pietra della Luce. Pietro si posizionerà sul tetto della gabbia e creerà in aria dei particolari oggetti che scaglierà contro Sora, i quali si potranno parare e rispedire immediatamente contro Gambadilegno premendo per due volte il tasto "triangolo" ai rispettivi comandi di reazione PARATA ACROBATICA e COLPO DI MANO. Dopo aver steso il Boss, lo Steam Boat perderà il controllo della sua rotta e si affiancherà alla riva del fiume in modo che un gancio del battello venga esposto sulla costa. Sora, se si avvicina al gancio, potrà agganciarsi ad esso con il comando di reazione AFFERRA; il gancio si sposterà in direzione della gabbia e l'eroe della Keyblade potrà colpire quindi la gabbia stessa per distruggerla e liberare così la Pietra. Sora però si terrà aggrappato al gancio per poco tempo perchè esso poi si risposterà sulla riva per rilasciare Sora a meno che non si attivi il comando di reazione TIENITI FORTE e Sora resterà avvinghiato ad esso in modo tale da poter continuare a colpire la gabbia. Dopo un po' di tempo Sora si sgancerà automaticamente dal gancio perchè Pietro si riprenderà dalla botta subita e ricomincerà a scagliare oggetti. In questa battaglia bisognerà stordire Pietro prima che il battello superi il ponte sul fiume altrimenti la battaglia si concluderà immediatamente; inoltre, se non ci si aggancia al gancio, sulla sponda del fiume compariranno degli Heartless pronti ad attaccare Sora, Paperino e Pippo.

Una volta sconfitto Pietro si ottiene:

  • Sora: abilità COLPO SECCO
  • Papeino: abilità FANTASIA e AUTOLIMITE
  • Pippo: HP +5

Fiume senza Tempo (seconda battaglia)Modifica

Punti di forza:

  • Può cambiare scenario di combattimento

Punti deboli

  • Vulnerabile se scagliato e colpito in aria con combo aeree

Abilità

  • Può far rotolare una bomba sul terreno che esplode al contatto con il personaggio
  • Può lanciare una manciata di fuochi d'artificio che esplodono a contatto con il terreno
  • Può creare una barriera tonda che lo protegge da qualsiasi attacco e gli fa recuperare un po' di HP
  • Può creare una onda d'urto di medio raggio con i suoi grossi pugni

STRATEGIA

In questa battaglia Gambadilegno avrà più HP rispetto alle altre ed avrà la capacità di cambiare lo scenario di combattimento nelle aree già visitate dalle quattro porte presenti sulla Collina della Prima Pietra solamente che. queste zone, saranno leggermente differenti; in supporto di Sora combatterà il Pietro "vecchio" il quale colirà il Pietro attuale con pugni ma, dopo un po' che Gambadilegno in bianco e nero subisce dei danni, comincia a correre lungo il campo di battaglia spaventato e, per calmarlo e in modo che non infligga danni a Sora mentre corre, bisogna attivare il comando di reazione VOLTAFACCIA. Durante la battaglia il Pietro attuale farà rotolare sul terreno una bomba che esplode al contatto con il nemico ma la si può parare con l'abilità IPERGUARDIA oppure il Boss potrà lanciare una manciata di fuochi d'artificio che si muoveranno casualmente lungo il terreno di combattimento ed esplodono al contatto con il suolo. Se si comincia a colpire Gambadilegno frontalmente questi si arrabbiera e genererà una onda d'urto di medio raggio con i suoi pugni per allontanare i nemici; ogni tanto Pietro potrà proteggersi con una barriera tonda e, intanto curarsi parte di HP. Nello scenario della casa in fiamme Pietro potrà lanciare rasoterra delle fiamme impossibili da bloccare e le quali brucieranno per un periodo di tempo; nello scenario della casa di Topolino vi sarà un buco nero che tenterà di riuscchiare Sora e i suoi compagni e, per bloccare il suo risucchio, bisognerà colpirlo e questi si rimpicciolirà; nello scenario di Lilliput vi saranno tre torrette le quali, ogni tanto, spareranno colpi di cannone che potranno colpire sia Sora che Pietro infine, nello scenario del cantiere, se Pietro genererà una onda d'urto si potrà rimbalzare in aria per un lasso di tempo e si potrà colpire Gambadilegno con combo aeree oppure con il comando di reazione COLPO D'ARIA.

Una volta sconfitto Pietro si ottiene:

  • Sora: HP +5 e potenziamento della magia Reflex
  • Paperino: HP +4
  • Pippo: abilità PIPPO TORNADO

NoteModifica

GalleriaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale