FANDOM



Kingdom Hearts Re:coded è un action RPG prodotto dalla Square-Enix in collaborazione con la Disney.

E’ il remake di Kingdom Hearts coded, pubblicato per i cellulari in Giappone. Kingdom Hearts Re:coded è una esclusiva Nintendo della sua piattaforma portatile, il Nintendo DS. Gli eventi in esso narrati avvengono subito dopo la fine di Kingdom Hearts II.

StoriaModifica

La storia ha inizio nel Castello Disney, quando il Grillo Parlante decide di ricontrollare i due Grillari che ha scritto sulle sue precedenti avventure insieme a Sora, Paperino e Pippo.

Mentre legge il primo, vede che tutto ciò che vi era scritto è stato cancellato e che rimane solo una scritta ‘Il loro dolore sarà alleviato quando tornerete per mettergli fine’ che lui dichiara di non aver scritto. Allarmato si reca presso il Re e gli spiega la situazione. Questi, convinto che questa frase sia una richiesta d’aiuto di qualcuno, decide di indagare, e per farlo digitalizza tutti i dati del Grillario con l’aiuto di Cip e Ciop e qui scopre che sono stati intaccati da dei bug, così creano Data-Sora, un Sora virtuale anch’esso nato dai dati del Grillario in modo da poter indagare dall’interno del libro e per poter riparare i dati. Così Data Sora inizia a viaggiare tra i mondi presenti aiutandone gli abitanti e liberandoli dai bug, e durante questo viaggio anche Topolino, Paperino, Pippo e il Grillo finiscono nel Cybermondo e in più incontrano anche una versione virtuale di Riku, nato dal Grillario per proteggere i suoi dati.

Kingdomheartsrecoded1.jpg

Sora irrompe nel Castello Disney virtuale

Purtroppo però non incontra solo amici: mentre esce dall’arena del Monte Olimpo dopo aver salvato il mondo, incontra il Pietro reale, il quale però scompare dopo un breve scambio di battute.

Tuttavia il cattivo non tarda a ricomparire, infatti Sora lo incontra nella Grotta delle Meraviglie dopo aver rinchiuso Jafar nella sua lampada. L’eore lo insegue fino all’esterno e qui incontra Malefica, la quale gli sottrae il Keyblade e lo distrugge. Sora sta per essere sopraffatto da degli Shadow, ma poi arrivano il Re e Riku che lo salvano. A questo punto Pietro racconta di essere entrato nel cybermondo insieme a Topolino e gli altri mentre lo spiava, e una volta dentro ha chiamato Malefica affinché potesse entrare anche lei, visto che era in cerca di nuovi mondi da conquistare. Riku si fa avanti ma Malefica lo mette K.O. con una magia e lo rapisce. Topolino porta Sora al castello e parte verso la Fortezza Oscura, dove si trova Malefica, per cercare un modo per fermarla, ma l’eore del Keyblade non riesce a non fare niente e parte anche lui verso la Fortezza Oscura. Disarmato e senza poteri, il ragazzo viene presto circondato da alcuni Heartless, ma poi interviene Pippo che lo salva. Dopo essersi ricongiunti con Paperino, il trio si fa strada tra Heartless e le trappole di Pietro fino alla stanza più interna della Fortezza, dove Pietro li attende. Il cattivo però non si fa cogliere impreparato e intrappola Paperino e Pippo con dei blocchi, e intanto dileggia Sora dicendo che è solo un ammasso di dati, ma quando i due amici lo difendono e vengono stritolati dai bug, Sora riesce a recuperare il keyblade e a mettere in fuga Pietro, e per ringraziare i suoi amici lo insegue. Sora trova il cattivo nel vecchio santuario e i due combattono, ma l’eroe del Keyblade ha nettamente la meglio. Proprio quando la battaglia sembra andare bene Pietro mostra il suo asso della manica: Riku, che è stato contagiato da dei bug ed è sotto il controllo di Malefica. Dopo uno scarso tentativo di riprendersi Riku cade totalmente sotto il controllo e attacca Sora più volte, ma lui riesce sempre a respingerlo, fino a che Riku non cade a terra, devastato dai bug. Sora, vedendo l’amico in quello stato, decide di entrare nel suo corpo e liberarlo dai bug. Appena Sora entra nei dati perde tutte le sue forze, ma poi guidato da Riku stesso riaffronta tutti i mondi da lui già visitati liberandoli dai bug e recuperando la sua forza, fino a che anche l’ultimo dato non viene corretto. Sora scappa dal corpo di Riku, e mentre lo fa viene fermato da Malefica che lo affronta nella sua forma di Drago, ma il ragazzo ha la meglio e torna al cybermondo. Finalmente il Grillario è stato liberato dai bug e Topolino e gli altri tornano nel mondo reale, ma appena il Grillario completa la ricompilazione dei dati e la cancellazione del cybermondo inizia, una forza misteriosa risveglia tutti i bug che impazziscono e minacciano di contagiare il mondo reale. Sora parte alla ricerca di Pietro e Malefica, e li trova davanti a un gigantesco Heartless, che purtroppo li schiaccia con un pugno. Il nemico, che ha le sembianze di un Darkside, è l’Heartless di Sora, che racchiude tutta la forza degli Heartless eliminati da Sora, le cui volontà si sono unite in quell’unico essere. Sora lo affronta più volte, ma l’Heartless non sembra sentire i suoi attacchi. Sora si arrende, ma poi compare Topolino che lo spinge ad alzarsi, poi emana un raggio di luce con il suo Cercastelle così da far emergere il vero Heartless di Sora, che non è più che uno Shadow. Sora lo sconfigge e si ritrova nella Fortezza Oscura, con il Re, Riku, Pietro e Topolino. I cattivi se ne vanno e dopo un breve dialogo Topolino dice addio a Sora e poi torna al castello.

SoraV2.jpg

Topolino trova il secondo Data Sora

Purtroppo però dopo tanti giri Topolino e gli altri non hanno ancora scoperto niente sulla frase. Presto però Riku li avverte dal computer che è nato un nuovo mondo. Topolino torna nel cybermondo e trova un altro Data Sora nella Città di Mezzo. Questi si reca nel mondo che è appena apparso e qui trova l'uomo icnappucciato che gli dà una carta e lo invita ad usarla. Sora, usando le carte dategli dall'uomo, ripete più volte dei segmenti dei mondi passati, e ogni volta che ne termina uno ne prde tutti i ricordi. Sora e l'uomo hanno una discussione sull'importanza dei ricordi e sull'amicizia, poi i due combattono. L'uomo si rivela essere Roxas, e alla fine del combattimento, che vede Sora vincitore, esso gli dà un ultima carta. Quando la usa viene raggiunto da Topolino ed insieme entrano nell'ultimo mondo.

Qui i due incontrano Naminè virtuale, davanti alla cella in cui dorme dopo Kingdom Hearts: Chain of Memories. La ragazza spiega che mentre essa ricuviva i ricordi di Sora, trovò dei ricordi che non gli appartenevano densi di dolore e sofferenza, così decise di liberarli nel Grillario e di scrivere quella frase così che Topolino e gli altri li affrontassero e si preparassero ad affrontare il dolore. Alla fine Sora si immerge nei ricordi e vede Axel, Roxas, Xion, Terra, Aqua e Ventus e Naminè spiega che loro sono collegati da un legame molto profondo e che spetterà a lui liberarli.

GameplayModifica

Kingdomheartsrecoded2.jpg

Lo schermo di gioco

Anche se spesso la modalità di gioco cambia, normalmente il gameplay è simile a quello di Kingdom Hearts Birth by Sleep: tramite la Matrice dei comandi il giocatore può creare un deck di comandi che si potrà poi utilizzare durante le battaglie; questo deck comprende gli oggetti curativi, le magie e i comandi offensivi, mentre con un altro tasto si possono eseguire le combo normali. I Comandi possono essere riutilizzati all’infinito, ma una volta usati hanno un tempo di ricarica che permette di utilizzarli sono una volta che è trascorso. Di fianco agli Hp è presente anche la barra Clock: questa barra si riempie colpendo i nemici o usando i comandi, e via via che cresce può raggiungere fino a 5 livelli. Ogni volta che si aumenta di un livello, Sora apprende l’abilità clock selezionata per l’arma equipaggiata. Quando arriva ad un certo punto, che può variare a seconda della abilità clock selezionate, si può usare un comando finale, un comando estremamente potente di cui esistono vari tipi, collezionabili durante il gioco ed equipaggiabili dal menù, che però svuota la barra clock e Sora disimpara tutte le abilità clock. I comandi sono anche combinabili nella Matrice dei comandi in modo da potenziarli o ottenerne di nuovi.

Meccaniche di giocoModifica

Abilità e statisticheModifica

Matricedistatus2.jpg

Un pezzo della matrice di status

Per rimanere nel tema ‘informatico’ e per rendere il gioco più interessante, è stata introdotta la Matrice di status. Ogni statistica o aumento di livello è rappresentato da un chip, che deve poi essere piazzato in una slot libera all’interno della matrice, e così avrà effetto. Nella matrice non sono presenti solo slot, ma anche altri tipi di chip che, se attivati, permettono delle funzionalità speciali, come sbloccare nuovi slot per i comandi o anche raddoppiare l’effetto di alcuni chip. All’inizio si ha a disposizione solo una parte della matrice, ma andando avanti con la storia si avrà sempre più spazio a disposizione. Tra la matrice sono presenti anche i chip che permettono di sbloccare ed attivare le abilità. Queste abilità sono abilità attive cioè eseguibili in battaglia, e alcune si ripetono cosicche alla fine si ottengono delle abilit di livello maggiore e quindi migliori.

EquipaggiamentoModifica

Matricedeicomandi.jpg

La mtrice dei comandi

Anche la gestione dell’equipaggiamento è variata. Gli accessori non aumentano le statistiche, ma conferiscono a Sora delle abilità passive. Gli slot accessori sono sbloccabili nella matrice di status come per le abilità. Gli accessori sono unici e non si trovano nei negozi, ma sparsi per il gioco, e soprattutto nella Backdoor.

Anche le armi non aumentano più le statistiche, ma si distinguono tra loro solo per le abilità clock che possiedono, e alcune hanno anche combo differenti, anche se ciò è deciso sempre da un’abilità clock.

MondiModifica

Kingdomheartsrecoded.jpg

Modalità di gioco dentro la serratuta della città di mezzo

Tutti i mondi virtuali visitati da Data Sora sono contagiati da dei bug (eccetto il primo e l’ultimo). Questi possono assumere la forma di blocchi sparsi perle zone del mondo, ma possono anche modificare la struttura stessa del mondo, ad esempio possono far sparire una porta, cancellare un ponte(…). Per sconfiggere questi Sora deve entrare nelle Backdoor, che servono appunto ad accedere ai dati che compongono i bug. Le backdoor sono divise in vari piani, e sconfiggendo i nemici all’interno di esse o distruggendo i blocchi si possono ottenere i Punti settore, che possono essere usati alla fine della backdoor per comprare oggetti vari, anche molto rari. Per ogni piano è presente una sfida che ha un certo moltiplicatore. Il giocatore può scegliere quanti PS puntare e se vince la sfida guadagna i PS incrementati dal moltiplicatore, mentre se la perde non riavrà indietro i suoi PS. Questo è il metodo principale per incrementare i PS.

Ogni mondo ha anche una Serratura Virtuale, che Sora deve necessariamente ripulire per liberare completamente i mondi dai bug. A causa della concentrazione dei bug, in queste zone vigono regole molto speciali, che cambiano anche la struttura stessa dello spazio.

Ecco la lista dei mondi presenti nel gioco:

  • Agrabah (virtuale, sempre esplorabile)

KeybladeModifica

Rispetto alla prima versione del gioco, nella quale era presente solamente il Keyblade Catena Regale, nel remake sono stati inseriti altri 9 Keyblade (dei quali uno è completamente inedito), che possono anche accrescere i loro poteri mano a mano che vengono utilizzati da Sora Virtuale.

CuriositàModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale