FANDOM


Castello dell'Oblio
CASTELLO DELL'OBLIO.png
Giochi Kingdom Hearts Birth by Sleep
Kingdom Hearts: Chain of Memories
Kingdom Hearts 358/2 Days
Kingdom Hearts II
Kingdom Hearts coded
Alleati N/A
Origine Kingdom Hearts: Chain of Memories

Il Castello dell'Oblio (in inglese, Castle Oblivion) è un misterioso ed imponente castello, immerso in un'aura di oblio che colpisce chiunque si avvicini, tranne però chi riesce a dominare il suo potere. Il Castello dell'Oblio è in realtà ciò che rimane della Fortezza della Terra di Partenza, trasformata da Aqua per proteggere sia lo stesso mondo che il suo amico Ventus, che risiede dormiente al suo interno.

StrutturaModifica

Il Castello dell'Oblio è uno dei Mondi di Mezzo, ovvero quei mondi dove si generano i Nessuno (come il Mondo che non Esiste). Il castello è formato da 13 piani, ognuno dei quali può essere raggiunto tramite l'utilizzo delle stesse carte. Le carte vengono generate all'ingresso del castello e contengono le abilità e i ricordi di chi oltrepassa la soglia del portone. Si dice che chi entri nel castello cominci a dimenticare delle cose e man mano che si avanza si dimentica sempre di più, ma in realtà, questa era solo una bugia di Marluxia perché a far dimenticare le cose era Naminè che modificava i ricordi cancellandoli o ricostruendoli.

Ogni piano del castello è costituito da diverse stanze, il cui numero è variabile (nel 13° piano, le stanze da percorrere sono 13) e la quale conformazione cambia a seconda delle Carte Mappa che vengono utilizzate. Anche le carte mappa, in qualche modo, vengono create dallo stesso castello sulla base dei personaggi che vi entrano.

Le stanze del castello, in realtà, sono semplici stanze completamente bianche. Come mostrato in Kingdom Hearts coded, infatti, le Carte che vengono consegnate a Sora Virtuale cambiano si la conformazione delle camere, ma lo stile in sè rimane sempre lo stesso.

StoriaModifica

Kingdom Hearts Birth by SleepModifica

Dopo la sconfitta di Vanitas, Ventus rimane "addormentato", senza più risvegliarsi. Questo perchè il suo Cuore, a causa dell'instabilità del suo corpo, è andato alla ricerca di un nuovo contenitore per poter riposare tranquillamente. Aqua, allora, decide di cercare un luogo sicuro per far dormire Ven senza che nessuno potesse disturbare il suo amico, in attesa del giorno in cui il suo Cuore tornerà dentro di esso.

AquaCOBbS.png

Aqua di fronte al neonato Castello dell'Oblio

Il luogo perfetto per ciò che ha in mente Aqua è la Terra di Partenza, luogo d'origine della ragazza, ma che è caduto in rovina a causa del Maestro Xehanort che ha cercato di distruggere il Mondo, in seguito alla disfatta di Eraqus. Approfittando della situazione del mondo, Aqua decide di utilizzare un potentissimo incantesimo insegnatole dal Maestro Eraqus in seguito all'Esame di Qualificazione. Utilizzando il potere del Keyblade e della Serratura del Mondo, Aqua trasforma la Terra di Partenza in una sorta di mondo immerso nelle nebbie, un luogo che non risiede nè nel Regno della Luce nè nel Regno dell'Oscurità: il Castello dell'Oblio. In questo castello, solo Aqua stessa avrà la facoltà e la capacità di ritrovare il suo amico Ventus, per il quale è stata creata un'apposità stanza, la Stanza del Risveglio, nella quale il ragazzo potrà riposare fino al ritorno del suo Cuore. Nonostante il castello sia comunque accessibile da chiunque lo trovi, la Stanza in cui si trova Ven potrà essere trovata e aperta solamente da Aqua, la quale ha trasformato il mondo per proteggerlo dalle forze dell'oscurità che avrebbero potuto impadronirsene.

Kingdom Hearts 358/2 Days (1)Modifica

Il Castello, molti anni dopo la sua creazione, venne trovato da Xemnas, il leader dell'Organizzazione XIII. Intuendo il potere che il castello stesso nascondeva, Xemnas decise di sfruttare tale potere per attuare il suo piano: utilizzare il Custode del Keyblade per creare il suo Kingdom Hearts.

Kingdom Hearts: Chain of MemoriesModifica

Xemnas, dopo un breve periodo di sperimentazione delle capacità del Castello, spedisce 4 membri dell'Organizzazione, Marluxia, Larxen, Vexen e Axel, in missione al castello con il compito di utilizzare Naminé, un Nessuno con lo straordinario potere di cancellare e modificare le memorie della gente, per cancellare le memorie di Sora e poi ricostruirle a loro piacimento in modo che Sora, e di conseguenza il Keyblade, fossero soggiogati all'Organizzazione.

In realtà, Marluxia e Larxen hanno altri progetti. Il Castello dell'Oblio diventa il quartier generale dei traditori dell'Organizzazione, ovvero appunto Marluxia, Larxen e Vexen, i quale vogliono approfittare della situazione e del grande potere che avevano a disposizione (ovvero Naminè) per sfruttare a loro piacimento Sora. Con l'aiuto di Sora e del suo Keyblade, infatti, i 3 traditori sarebbero in grado di rovesciare l'Organizzazione, della quale Marluxia sarebbe il nuovo leader. Ai 3 si unisce anche Axel, senza destare i sospetti dei traditori. Axel, infatti, è stato inviato da Saix e Xemnas proprio per reprimere la rivolta di Marluxia, ed eliminare i traditori prima che terminassero di modificare le memorie di Sora. Mano a mano che Sora si avvicina al tredicesimo piano del Castello, Axel, dopo aver dimostrato di essere ormai fedele a Marluxia, riesce a far fuggire Naminè, facendo di fatto fallire il piano di Marluxia. Mentre Axel riesce a fuggire dal Castello seppur dopo un combattimento con Sora, il ragazzo con il Keyblade, dopo aver eliminato Vexen e Larxen, riesce a giustiziare anche Marluxia, e il tentativo di rovesciare l'Organizzazione va definitivamente in fumo.

AnsemCO.jpg

Ansem consegna a Riku una Carta Mondo nel castello

Ma ci sono nuovi intrighi da scoprire. Nei sotterranei, infatti, vennero inviati anche Zexion e Lexaeus, in compagnia di Vexen. Si scopre quindi che Vexen si era, proprio come Axel, intrufolato nel gruppo dei traditori, quando in realtà il suo scopo era eliminare Marluxia, su preciso ordine del Superiore. Mentre Vexen si reca ai piani superiori per fingere il complotto con Marluxia, Zexion e Lexaeus si occupano di Riku, il quale intanto aveva raggiunto il castello grazie ad Ansem. Vexen riuscì a sfruttare le sue capacità di scienziato per creare una Copia di Riku, il quale spesso si scontrò con Sora e i cui ricordi furono forgiati da Naminè, sempre per obbedire agli ordini di Marluxia. Vexen, infatti, fingendo di essere d'accordo con Marluxia, offre la Copia di Riku al traditore, il quale spera di utilizzarlo per il suo piano segreto.

Riku, però, continua il suo viaggio nel castello, e si imbatte prima in Lexaeus e poi in Zexion, eliminandoli entrambi e liberando di fatto il castello dalla tirannia dell'Organizzazione, con l'aiuto di Re Topolino e del misterioso DiZ. Ansem, intanto, che in realtà era solo una proiezione dei ricordi che ancora offuscavano il cuore di Riku, viene sconfitto dal ragazzo, che quindi si libera dell'oscurità.

DiZ, Topolino, Riku e Naminè portano Sora, Paperino e Pippo nella Vecchia Villa a Crepuscopoli, dove potranno riposare e riacquisire i loro ricordi grazie al lavoro di Naminè. Il Castello dell'Oblio rimane così deserto, e l'unico membro dell'Organizzazione a farne ritorno sarà Axel, senza però aver terminato il suo compito...

Kingdom Hearts 358/2 Days (2)Modifica

Al Castello che non Esiste, infatti, al ritorno di Axel, Saix chiede al suo collega notizie di una misteriosa stanza, il cui ritrovamento era stato dato come compito ad Axel, oltre a reprimere la rivolta di Marluxia. Axel non ha però trovato la stanza, pur avendo esplorato tutto il castello, e ciò rende molto nervoso Saix, che probabilmente è a conoscenza di un grande potere che questa stanza contiene. La Stanza del Risveglio, infatti, può essere solamente rivelata dalla strega Aqua, ma questo ovviamente nè Saix, nè Axel, nè Xemnas lo sanno.

Durante la permanenza nell'Organizzazione, anche Xion spesso si reca nel Castello dell'Oblio, per scoprire di più sulle sue origini. Anche Roxas, negli ultimi giorni della sua esistenza, visita il castello, sempre alla ricerca di Xion, al quale si era allontanata dal gruppo.

Kingdom Hearts IIModifica

Il Castello appare nel filmato iniziale, che mostra alcune scene dei combattimenti più importanti, quelli tra Sora e Marluxia e tra Riku e Ansem. Il castello viene visto anche negli ultimi sogni di Roxas prima del risveglio di Sora, quando lo stesso Sora entra nel castello e successivamente chiude la porta finale.

Sora però non avrà alcun ricordo di quel luogo.

Kingdom Hearts codedModifica

RoxasVCO.jpg

Sora Virtuale affronta Roxas nel Castello dell'Oblio

Sora Virtuale 2.0 visita questo mondo essendo stato individuato come la causa finale dei Bug presenti nel Cybermondo e nel Grillario. Un tizio incappucciato misterioso si rivela spesso a Sora Virtuale, chiedendogli mano a mano che prosegue e che dimentica le sue avventure, se ciò che gli sta accadendo sia crudele, e di quanto egli sia fortunato ad essere solo un agglomerato di dati. Il tizio è in realtà una proiezione virtuale di Roxas, il quale, dopo essere stato sconfitto da Sora Virtuale, dice che presto i suoi tormenti avranno fine. Nel frattempo, Topolino raggiunge Sora Virtuale, e si ritrovano in un luogo misterioso, in compagnia di una Naminè Virtuale. La ragazza spiega cosa è realmente accaduto nel Castello dell'Oblio (quello virtuale), e dà al Re delle importanti rivelazioni per il futuro.

Sistema di combattimentoModifica

Per la prima volta nella serie il sistema di combattimento viene stravolto proprio nel Castello dell'Oblio. Nel castello infatti vengono annullate tutte le abilità, oggetti e armi possedute precedentemente, e si passa ad un sistema di combattimento che utilizza misteriose Carte. Esistono diversi tipi di Carte: attacco, magia, oggetti, mondo. Le carte vengono create (forse dal castello stesso) sulla base dei ricordi di Sora o altri che vi entrano.

Sebbene anche l'Organizzazione XIII utilizzi le Carte per combattere nel castello, non si conosce come mai i membri siano in grado di padroneggiare così il loro potere.

PersonaggiModifica

NemiciModifica

HeartlessModifica

NessunoModifica

GalleriaModifica

CuriositàModifica

  • Le Carte del castello rimangono tutt'ora un mistero. Nessuno ha mai scoperto da quale potere derivassero la creazione delle carte. Potrebbe essere in ogni caso un sistema di difesa del castello stesso, creato da Aqua.
  • In Final Fantasy V e Dissidia Final Fantasy è presente un "castello dell'Oblio", sebbene completamente diverso da quello di Kingdom Hearts: è una zona della crepa interdimensionale (il dungeon finale di Final Fantasy V), un enorme castello che fluttua nel vuoto, pieno di mostri e boss al servizio dell'antagonista principale Exdeath.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale